Home » amore » Ritratto, dal verbo ritrattare.

Ritratto, dal verbo ritrattare.


Sono sempre stata una persona che ha spesso sentito delle forti spinte interiori al cambiamento, intervallate da periodi in cui vive alla giornata, senza programmare molto.
Non so se succede anche agli altri di vivere un sé così impulsivo e istintivo, indifferentemente dalle scelte pratiche che poi decide di intraprendere….

Ecco, fino a ieri mi sentivo come su una rampa di lancio, pronta a lanciarmi nell’ignoto, in quanto la vita e quello che mi aspettavo di veder realizzato non hanno preso la piega che immaginavo…. Le cose sono andate molto diversamente da quel che credevo, fin da subito e questo ha portato frequenti alti e bassi, burrasche comprese…..
Una di queste piuttosto recente e, si sa, quando una cosa viene incrinata o ammaccata, pur riattaccando i pezzi e dandole uno strato nuovo di vernice per renderla lucida, non sarà mai come prima, ma rimarrà impoverita e svalutata.

Da questo parte tutta la mia riflessione….

Non è detto che quella cosa sia per forza impoverita, può darsi che sia diventata una cosa un po’ diversa, ma non per questo sia magari da accantonare e sostituire con un’altra….

Ebbene, diversi anni fa’ abbiamo – perlopiù inconsapevolmente – cominciato a percorrere una strada in salita, tortuosa e piena di curve, solo che non mi ero resa conto che oltre a questo, era costellata di buche, nelle quali siamo inciampati, mettendo un piede in fallo e in certi tratti ci siamo addirittura appoggiati al fianco della montagna, perché sotto c’era un profondo dirupo…..

Io voglio ancora credere che lassù, in cima alla montagna, troveremo un panorama meraviglioso, che ci costerà fatica e che ci richiederà di non distrarci inutilmente ad annusare fiori, che saranno semplici da cogliere, ma il cui profumo sarà meno intenso, rispetto a quello che ci aspetta, se solo avremo la pazienza, la costanza e manterremo viva la voglia di crederci.

La regola secondo me è: quando sei a un bivio e trovi una strada che va in su e una che va in giù, piglia quella che va in su. È più facile andare in discesa, ma alla fine ti trovi in un buco. A salire c’è più speranza. È difficile, è un altro modo di vedere le cose, è una sfida, ti tiene all’erta.

Tiziano Terzani

Finirai per trovarla la Via… se prima hai il coraggio di perderti.

Tiziano Terzani

Andate fiduciosi nella direzione dei vostri sogni, vivete la vita che avete sempre immaginato.

Henry David Thoreau

20140221-185019.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...