Home » amore » Ricominciare dal Silenzio.

Ricominciare dal Silenzio.


Un po’ rappresa questa mattina,
dopo una buona colazione,
chiudo gli occhi e ascolto il silenzio.

Ecco.
C’è stato silenzio in me in questi giorni, che comunque sono stati indaffarati.

C’è stato silenzio.

Silenzio non interrotto da pensieri, da preoccupazioni, rimorsi, rimpianti, dispiaceri….

Solo riposante e rasserenante silenzio.

IMG_8030.JPG

Sono un’estimatrice del silenzio.
Il silenzio è riposante.
È costruttivo.

È prezioso, perché crea spazi e momenti solo nostri.

È necessario cercare di crearlo solo all’inizio, poi si instaura da solo, se è il momento giusto.

Libera da pensieri inutili, in esubero, caotici e agitanti.
Libera da pensieri che scavano dentro, acquieta tempeste e rasserena l’animo, lo calma e ristabilisce a poco a poco la Pace.

La Calma crea il momento adatto per mettere uno stop, nel quale fermarsi, ascoltarsi e ripartire.

Delle volte lo stop avviene naturalmente, d’Istinto, come fosse un ciclo naturale, che si esaurisce e re-incanala le energie in uno nuovo, come fosse un cerchio di stagioni che, ciclicamente, si inseguono.

Non è sempre detto che si riparta per stravolgere, si può ripartire per vivere più intensamente una nuova consapevolezza, rimanendo -agli occhi del mondo- sulla stessa rotta ma, adesso, più convinti di ciò che si sta facendo, perché lo si vuole davvero…
oppure, si può ripartire per cambiare direzione, una volta che una nuova Sé si è rivelata.

La fine di qualcosa non è sempre negativa, il più delle volte è un modo formativo di andare avanti: di cambiare, avendo imparato qualcosa di nuovo sul mondo o su se stessi, e più adulti, si può proseguire in modo più deciso nella direzione desiderata, oppure, abbandonarla per nuovi lidi.

Si cambia quando cambia qualcosa dentro, si cambia quando le condizioni esterne mutano, e ci ritroviamo a un bivio e non ci resta che rinnovarci da dentro per adattarci o per mettere un punto.

Spesso io scelgo di mettere un punto e cambiare quando una situazione diviene sterile, se non addirittura nociva.

Cambiare, per me, significa ricominciare.
Significa rinnovarmi, avendo dentro me nuove consapevolezze, nuovi strumenti e risorse per essere felice e costruire.

Nella vita dovremmo sempre saper costruire, anche se costruire significasse semplicemente creare uno stato di profonda tranquillità interiore e, nelle difficoltà, procedere con forza nuova, accettando la propria condizione.

L’essere umano ha dentro sé illimitate
capacità di adattamento e cambiamento.
Forse, semplicemente, ce ne dimentichiamo.

L’uomo sa reinventarsi di sana pianta,
se solo lo vuole.

Sa rinnovarsi, partendo da sé stesso.

IMG_8031.JPG

Buon Tutto!

Vostra, Lady.

Annunci

10 thoughts on “Ricominciare dal Silenzio.

    • Ciao, buongiorno!
      Credo sia un’illusione pensare di poter ricominciare da zero col mondo esterno: non possiamo condizionarlo.
      Possiamo, invece, ricominciare dentro di noi quando raggiungiamo una nuova consapevolezza, come dire: siamo sempre noi, ma ci siamo rinnovati, quindi possiamo vedere il mondo con occhi diversi.

      Mi piace

      • è proprio qui l’inghippo, il mondo bisogna vederlo per come è realmente non con occhi diversi per distorcere la realtà. Noi non ricominciamo mai, il ricominciare è una falsa motivazione, un alibi, una spinta motivazionale aulica.

        Mi piace

      • Quale è la realtà? Chi di noi può dire di vederla? Penso sia risposta sia “ognuno di noi”.
        Ognuno di noi ha il suo modo di vedere il mondo che lo circonda.
        Possiamo vedere ( vedere in modo obiettivo, non interpretare, nel senso di prendere atto) al solito modo i fatti di cronaca, la situazione economica di una stessa città, ma non la propria vita privata…

        Vedi la realtà come un semplice risultato di avvenimenti? Avvenimenti immutabili e suoi quali non possiamo intervenire?
        Io credo nei micro mutamenti di ogni giorno che possiamo operare dentro di noi, o che avvengono spontaneamente, e che portano risultati anche all’esterno.
        Se questi non avvenissero, saremmo le stesse persone da quando nasciamo a quando diventiamo anziani….

        Mi piace

      • sono d’accordo su questo, non credo serva imporsi un cambio di prospettiva, non mi piace spammare ma nel mio ultimo post tento di rispondere proprio a interrogativi di questo tipo.
        Se hai voglia e tempo…!!!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...