Home » confrontarsi » Il Sesso: tra l’Escort e la Moglie.

Il Sesso: tra l’Escort e la Moglie.


“Lettera da una donna a una Donna” di Cecilia Marotta, dall’Huffington Post.
Pubblicato: 23/01/15 18:38 CET Aggiornato: 3 ore fa

Ciao Donna, Chi l’avrebbe mai detto che un giorno sarebbe stato così facile dire la nostra! Quando le nostre mamme erano coetanee non sarebbe stato possibile confessarsi apertamente dalle colonne di un giornale. Ma i tempi cambiano, e di certo se al giorno d’oggi fai la escort o sei una moglie tradita non è che faccia poi tanto scalpore.

Prima dovevi stare ben attenta che restasse un segreto. Non credo dipenda solo dal fatto che, spesso, sembriamo ormai la metafora di una forbice. O stai su una sponda o ti affacci dall’altra. O abbracci certi valori (di ispirazione patriarcale) o sei una che metaforicamente sforbicia. E senza scomodare astruse o arcaiche motivazioni, magari credi che quella sia la strada per la comprensione dell’universo maschile.

Cara Donna, mi fanno un po’ tenerezza queste nostre amiche. La semplicità è la complessità risolta, diceva Constantin Brancusi. Ma il pensiero lineare è una tale illusione! Anche una escort sarà stata almeno una volta una donna tradita. Così come una pornostar è assolutamente in grado di gestire una relazione sentimentalmente monogama. Ma pare che i sentimenti qui, non siano altro che una delle discriminanti di quello che accade tra le lenzuola. Se la Escort dice sesso, la Moglie risponde amore. Come nella morra cinese, ti pare?

Donna, se le nostre amiche realizzassero davvero quanto è complesso il modo in cui tutti i nostri ormoni e neurotrasmettori – quelli ‘socialmente accettabili’ e quelli più ‘scomodi’ – si mescolano, il discorso non potrebbe ridursi a considerare la scappatella la quinta essenza della vita moderna. Le persone sono complicate e nel loro intrecciarsi generano relazioni complesse; ulteriormente rese complesse dal vivere nel mondo d’oggi. Il tradimento, ad esempio. Certo penso ci sia una scala per misurarne la gravità, un po’ come assegnare l’esatta gradazione a un colore. Ma il focus qui è su quel gran macello della sessualità umana.

Qualcuno mi ha detto che essa è un ‘male’ necessario alla perpetrazione della specie. O semplicemente alla soddisfazione di istinti altrimenti ingovernabili. La parola male non cade a sproposito, se letta senza giudizio di valore. Il Male è una forza potentissima, oscura nella sua stessa definizione. Esattamente come l’opposto semantico del Bene. Tutte le filosofie e le religioni si interrogano su questo. Quindi parlare in questa sede di un concetto tanto elevato, potrebbe risultare inutilmente pretenzioso. Ma la escort fa del bene all’uomo, negli stessi termini in cui la moglie- amante-complice lo fa al marito. Esattamente come ciascuno di noi, nel momento in cui rende un omaggio o un servizio agli altri.

Per il resto cara Amica, penso che noi donne continueremo ad essere tradite e a tradire, faremo azioni nobili e cose discutibili, come fin dalla notte dei tempi. Molto in nome – o per mano – della nostra sessualità. Sia essa strumento, risorsa, obiettivo. Lo stesso faranno i nostri uomini, strutturalmente simili a noi, anche loro in cerca di risposte impossibili e realizzazioni personali per non perdere una rotta forse già smarrita. Il sesso oggi è un gioco, lo è per tutte le nuove generazioni, dalla rivoluzione sessuale in poi. Il vero problema è che anche l’amore lo sta diventando. O quantomeno quella cosa chiamata Stare-Insieme-Per-Davvero; ti onorerò, ti rispetterò e bla bla bla.

Annunci

17 thoughts on “Il Sesso: tra l’Escort e la Moglie.

  1. post veramente notevole, chapeau

    la morale è una compilation di opinabili regole scritte da uomini per controllare e gestire altri uomini, intesi come specie

    la vera trasgressione morale non è tradire bensì imporre la fedeltà tramite contratti, giuramenti e regole sociali. La fedeltà è un valore solo quando frutto di una scelta, di una volontà, di una piacevole determinazione

    Liked by 1 persona

    • Concordo,
      quando ho letto questo arricolo sono rimasta colpita dalla semplicità, dal modo diretto e pulito con cui è stato trattato l’argomento “Sessualità”.
      Siamo stati abituati, anzi, NUTRITI a morale, come fosse pane quotidiano.
      Ci hanno tracciato percorsi ben scritti, che sarebbe stato scontato che ognuno di noi seguisse, tralasciando quella che è la nostra natura più vera.
      Siamo donne e siamo uomini, ancor prima di fidanzate, fidanzati, mogli, mariti, figlie e figli…. ci hanno insegnato che da figlie diverremo mogli e che saremo mogli fedeli. (stessa cosa per gli uomini)
      Ecco, io sarei perfettamente d’accordo con quest’idea, se non ci fosse l’aspettativa morale dell’intera società.
      Posso far tutto e di più, ma solo se libera di scegliere autonomamente ogni mio passo.
      La nostra sessualità è la prima spia per comprendere quanto poco la morale sia fatta a somiglianza dell’uomo, ma al tempo stesso e presa con le dovute pinze, credo sia necessaria come base societaria nel creare uniformità, effettiva o meno che sia.

      Liked by 1 persona

      • esatto, la morale ha una logica se funge da freno per non sconfinare nell’anarchia totale e quindi nel caos esistenziale. Diventa deleteria quando è imposta come linea guida assoluta

        Liked by 1 persona

  2. Gli spunti di riflessione che lancia questo articolo sono pressoché infiniti.
    È interessante perché sostanzialmente ribalta il concetto di bene/male, ragione/torto, fedeltà/tradimento.
    Mette tutto sullo stesso piano.
    Non erigere barriere e non sacrifica a questo o a quell’altro altare, l’avvenimento di per sé stesso.
    Ma parte dall’avvenimento sessuale per tracciare una linea paritaria. Dimostrando che in fondo siamo tutti uguali, donne eu omini, traditi e traditori.

    Ci vuole moltissima maturità e consapevolezza.
    E penso anche che se tutti si sforzassero di spingersi così tanto oltre, ci sarebbero molta meno violenza sentimentale e fisica.

    Liked by 1 persona

    • Più che un gioco, l’amore ha perso la sua profondità in termini di impegno, continuano poi ad esistere le varie realtà, dove l’amore è ben vivo…. Ma è cambiata la società, che è più materialista e commerciale, e anche le leggi, che sono andate a pro della libertà ma a discapito della serietà.

      Ma è anche per questo che l’amore continua a esistere: abbiamo un bisogno disperato di calore.

      Buona serata.

      Mi piace

  3. L’amore ha perso profondità, questo è vero, e anche la società è cambiata, ma perché sono cambiati i protagonisti, si confonde l’amore con qualcos’altro, e lo vedi dai matrimoni quanto durano. Sposarsi, separarsi, risposarsi, sempre in cerca dell’anima gemella, ma questa non esiste, è un’invenzione letteraria, un grande inganno. L’amore non è solo stare bene in compagnia di un altro, è molto di più, è anche sofferenza e sacrificio.
    Buona serata anche a te.

    Liked by 1 persona

  4. Si tratta di un percorso lungo, animato anche dalla nascita di due figli, che forse ci hanno tenuto insieme più del dovuto, non è facile rimanere uniti quando si invecchia in modo diverso, e l’amore scema lentamente, anziché rinvigorsi, ma ogni coppia ha la sua storia.
    Buonanotte.

    Liked by 1 persona

  5. L’amore non solo è diventato un gioco, ma per molte persone è una malattia da evitare a tutti i costi, è una specie di mostro da cui fuggono , …preferiscono il sesso, toccata e fuga, meno impegnativo. L’amore è rimasta una cosa per pochi, per tutti quelli che forse appartengono ad una generazione passata. Perchè i giovani di oggi ingoiano sesso e sono ben contenti. Invece le donne stanno lì col naso in sù tutte a guardarsi le storie romantiche del “Segreto” sognando certi tipi di uomini che non esistono più o non sono mai esistiti. le ragazzine di oggi non pensano all’amore ma pensano ad avere soldi da un uomo per fare shopping, farsi la manicure, avere abiti firmati e tutto quello che desiderano. Se le conoscessi avresti un quadro molto triste della situazione. A me lo raccontano i miei amici, poveri loro, che cercano la donzella che apra il cuore, e invece vuole solo aprire i loro portafogli. Ahimè, ahimè, che emancipazione del cavolo!

    Liked by 1 persona

    • Che tristezza, vero?
      Siamo della vecchia generazione, eh?
      Troppo interesse per soldi, sesso… poco per cose importanti e durature….
      La cosa più preziosa è il rapporto che si instaura tra due persone, a lungo o per breve tempo non conta, ma è lo scambio a contare, secondo me. 😊

      Grazie di essere passata e per i tuoi commenti. 😃

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...